Guida Turistica

Nel luglio 2008 il Monte Titano, i Centri Storici di San Marino e di Borgo Maggiore vengono iscritti nella lista dei siti Unesco Patrimonio dell’Umanità. Per l’UNESCO “San Marino e il Monte Titano costituiscono una testimonianza eccezionale dell’istituzione di una democrazia rappresentativa fondata sull’autonomia civica e l’autogoverno avendo esercitato con una continuità unica e senza interruzione il ruolo di capitale di una Repubblica indipendente dal XIII secolo. San Marino è una testimonianza eccezionale di una tradizione culturale vivente che perdura da settecento anni”.

La nostra società offre servizi di guida turistica e ambientale in lingua italiana, inglese, francese, tedesca, spagnola, russa, giapponese alla scoperta del territorio e dei suoi numerosi sentieri.

Grazie alla sua conformazione geologica il territorio di San Marino offre splendidi paesaggi e vedute a 360° dall’entroterra della Val Marecchia alla riviera Romagnola e piacevoli momenti di relax nelle calde serate estive. Nel periodo turistico è animato da diverse manifestazioni e numerosi eventi.

La Repubblica di San Marino è la più antica del mondo, si estende per 61,196 km² nel cuore dell’Italia, al confine tra l’Emilia Romagna e le Marche e fonda le sue radici sul monte Titano.

Continua a leggere

Il monte Titano che con le sue tre Torri rappresenta il simbolo del Paese, è formato da roccia calcareo-arenacea e la sua storia inizia circa 20mln di anni fa quando si è formato all’altezza di dove oggi si trova l’Isola D’Elba. E’ emerso, grazie alla spinta causata dalla formazione degli Appennini, circa 10mln di anni fa.

Le prime testimonianze di un insediamento umano sul monte risalgono al 1200 a.C., possiamo trovare ancora oggi i segni lasciati dalle dimore dell’epoca. Un’altra testimonianza molto importante la ritroviamo nel Santuario della Tanaccia, sul ciglio del monte. Questo sito, che risale al IV secolo a.C., veniva frequentato da viandanti e pellegrini, i quali credevano che avesse poteri taumaturgici, sono stati ritrovati numerosi reperti votivi conservati al Museo di Stato.

Di questo potere taumaturgico se ne riparla nella leggenda del Santo fondatore, Marino. La storia, fra miti e leggende, ci racconta che Marino è arrivato dalla Dalmazia insieme al compagno Leo per lavorare come scalpellini alla ricostruzione del porto di Rimini. Marino, salito sul monte Titano nel 301 d.C. per recuperare pietre, incontra una donna romana padrona del monte, Donna Felicissima, la quale aveva un figlio di nome Verissimo colpito da una paralisi. Marino, compassionevole, avrebbe guarito il figlio grazie ai suoi poteri taumaturgici e la donna, grata, regalò il monte al Santo il quale vi edificò una chiesa. All’interno di questa scolpì i letti per se stesso e il compagno Leo e ancora oggi si dice che sdraiandosi sul letto di Marino questo abbia il potere di guarire il mal di schiena.

Il più antico documento a riprova dell’esistenza di una “civitas” libera e bene organizzata sul monte Titano è il Placito Feretrano. Questo riporta una controversia (processo civile dell’epoca svoltosi in territorio feretrano) fra Deltone, vescovo di Rimini, e Stefano, prete e abate del monastero di San Marino. La Chiesa riminese rivendicava la proprietà di alcune terre sul versante occidentale del Monte Titano. Dopo una lunga disputa, Giovanni, vescovo del Montefeltro assegnò la vittoria all’abate sammarinese.

All’epoca dei Comuni italiani il governo del monte era affidato, secondo principi democratici, ai capi-famiglia riuniti in un’assemblea chiamata Arengo. Il potere esecutivo era affidato al Rettore e al Capitano Difensore fino al 1243 quando vennero scelti i primi due Capitani Reggenti, figure nominate ogni sei mesi e ancora ancora oggi rappresentano la massima carica dello Stato.

Una fra le figure più importanti ed autorevoli che San Marino ha avuto nella storia è senz’altro l’ingegnere militare Giovan Battista Belluzzi. Il Nostro, come chiamato dai sammarinese, vive a cavallo del XV e XVI secolo e frequenta la corte di Cosimo De’ Medici a Firenze. Per i Medici progetta le mura difensive delle loro città, una su tutte Porto Ferraio all’Isola D’Elba. La terza cinta muraria della Città di San Marino è un suo progetto e viene realizzata intorno al XVII secolo.

La leggendaria ospitalità dei sammarinesi tocca uno dei suoi apici il 31 luglio 1849 con lo scampo garibaldino. Garibaldi e i suoi mille inseguiti dagli austriaci trovano rifugio a San Marino e i sammarinesi aiutano Giuseppe Garibaldi ed Anita a Fuggire durante la notte, non compromettendo così la loro posizione di Stato neutrale. Il punto più alto di questo spirito che ha sempre contraddistinto il popolo sammarinese si ha durante il secondo conflitto mondiale quando sono stati ospitati oltre 100.000 profughi riminesi nei 17km di gallerie che attraversano il territorio.

Visita guidata 30 minuti:

Gruppi fino a 25 persone: € 50,00

Per ogni persona oltre le 25: € 2,00 per persona

Visita guidata 1 ora:

Gruppi fino a 25 persone: € 75,00

Per ogni persona oltre le 25: € 3,00 per persona

Visita guidata 1 ora e 30′:

Gruppi fino a 25 persone: € 100,00

Per ogni persona oltre le 25: € 4,00 per persona

Visita guidata 2 ore:

Gruppi fino a 25 persone: € 125,00

Per ogni persona oltre le 25: € 5,00 per persona

Visita guidata 3 ore:

Gruppi fino a 25 persone: € 175,00

Per ogni persona oltre le 25: € 7,00 per persona

Visita guidata Family 1 ora:

Gruppi fino a 5 persone: € 40,00

Per ogni ora dopo la prima: € 20,00

Mezza Giornata:

Gruppi fino a 25 persone: € 150,00

Per ogni persona oltre le 25: € 6,00 per persona

Giornata Intera:

Gruppi fino a 25 persone: € 225,00

Per ogni persona oltre le 25: € 9,00 per persona

Mezza Giornata Family:

Gruppi fino a 5 persone: € 90,00

Da 6 a 25 persone: € 120,00

Giornata Intera Family:

Gruppi fino a 5 persone: € 120,00

Da 6 a 25 persone: € 150,00